Agricoltura Biologica e Politica Agricola Comune (PAC), come gestirli?

xFarm > Blog > biologico > Agricoltura Biologica e Politica Agricola Comune (PAC), come gestirli?

Controllare di aver preso i miglior semi, assicurarsi che la seminatrice sia calibrata e verificare che il terreno sia preparato correttamente sono aspetti fondamentali per ogni agricoltore. Sono aspetti operativi determinanti per ottenere il meglio dal proprio terreno e per avere un’organizzazione operativa efficiente. Gli agricoltori conoscono bene queste pratiche e ognuno, con i suoi segreti, prepara e pianifica la campagna curando tutti gli aspetti: quelli puramente operativi e quelli amministrativi.

Proprio quest’ultimi negli anni sono aumentati e richiedono più tempo e precisone. Il mercato esige più controlli per garantire al consumatore finale un prodotto sicuro e certificato.

I prodotti biologici, oggi molto richiesti, sono un’esempio di come il consumatore finale presti attenzione all’origine dei prodotti e ai trattamenti da essi subiti. Ne consegue che l’agricoltore debba tracciare tutte le operazioni al fine di garantire il prodotto e poter avere le certificazioni biologiche necessarie. Queste sono delle attività che vanno ad aggiungersi al normale lavoro dell’agricoltore, ma d’altra parte possono anche essere un vantaggio competitivo. Poter garantire un prodotto biologico garantisce nuovi mercati e prezzi più vantaggiosi.

                                                                                                Agricoltura Biologica

L’agricoltore ha anche una sfida dal punto di vista dei contributi europei. Al fine di poter essere allineato alla Politica Agricola Comune (PAC), che é una delle politiche comunitarie di maggior importanza dell’Unione Europea, l’agricoltore è chiamato a riportare un gran numero di informazioni operative e non. Questo è un aspetto determinante per avere diritto ai contributi in quanto tutti gli agricoltori beneficiari di pagamenti diretti sono soggetti al rispetto delle condizioni europee, al fine di evitare riduzioni o esclusione nell’erogazione dei contributi comunitari.

Questo vuol dire dover riportare ogni anno per ogni particella la coltura specifica prevista e i vari dettagli catastali.

Documenti per PAC generati automaticamente da X-Farm

Come può un agricoltore far fronte a questi requisiti in modo facile ed efficiente?

La risposta è nell’avere un programma intuitivo studiato proprio per questo. X-Farm é un software dedicato alle aziende agricole e le aiuta a creare in modo automatico tutti i documenti necessari. Per garantire un prodotto biologico, può creare i documenti necessari mostrando tutte le operazioni fatte sul terreno e i prodotti utilizzati. Il documento creato può cosi essere mandato facilmente alle autorità certificatrici.

Allo stesso modo è possibile creare tutti i documenti necessari per adempiere ai doveri della Politica Agricola Comune (PAC) e aver cosi diritto ai benefici che ne conseguono.

                                        X-Farm traccia tutte le operazioni sul terreno e le rende fruibili all’agricoltore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it Italiano
X