Magazzino – Come gestire i vostri Prodotti

xFarm > Blog > biologico > Magazzino – Come gestire i vostri Prodotti

 

Spesso chi non lavora in agricoltura pensa che si passi tutto il tempo immersi nella natura. Ma chi lavora in un’azienda agricola sa molto bene che ci sono tante altre attività da fare, che possono essere più o meno complesse e i cui risultati non sono immediati. Una di queste attività è la gestione del magazzino. Una corretta gestione permette di impostare al meglio le operazioni colturali, riducendo i tempi necessari e gli sprechi di risorse. Inoltre può permettere di andare a ottimizzare le attività e gli acquisti futuri.

In un’azienda i prodotti in magazzino possono essere un numero limitato e relativamente facile da gestire. Oppure, nel caso di aziende con tante colture diverse o che necessitano di più interventi colturali, i prodotti in magazzino possono essere un numero decisamente maggiore. Per ognuno di questi  prodotti bisogna tener traccia di tutti i dati relativi agli acquisti, non solo la quantità acquistata ma può servire sapere da che fornitore è stato acquistato, tenere traccia del codice di trasporto e una copia della bolla di accompagnamento.

Un metodo per semplificare è suddividere la gestione del magazzino in tanti magazzini, anche se magari non sempre separati fisicamente, uno per ogni tipologia di prodotto. Per esempio gestire separatamente  i dati dei fertilizzanti da quelli delle sementi e dei prodotti fitosanitari. In questo modo sarà più facile avere sempre una visione chiara di quello che è presente in azienda. Inoltre sarà più semplice tracciare gli utilizzi dei diversi prodotti ed anche le eventuali perdite, cercando di limitarle.

Il Magazzino direttamente da cellulare o tablet

 

L’utilizzo di xFarm consente questo tipo di gestione dei magazzini, rendendo semplice e chiara la tracciatura dell’utilizzo dei prodotti. La possibilità di impostare più di un magazzino permette quindi di suddividere i diversi tipi di prodotti, oppure di creare un magazzino virtuale per ogni coltura. In qualsiasi momento l’acquisto di un nuovo quantitativo di prodotto, ad esempio un fertilizzante, va a sommarsi a quanto già presente in quel momento nel magazzino scelto. In questo modo è possibile avere la panoramica della situazione attuale e verificare se sono necessari nuovi acquisti.

Questo permette di tenere traccia dei prodotti, ridurre gli sprechi e non rischiare di ritrovarsi senza i prodotti che servono. Ma permette anche di esportare i dati presenti, andando quindi a creare i relativi documenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it Italiano
X